Sergio Pedemonte, presidente del Centro Culturale di Isola del Cantone mi ha portato a vedere un fenomeno eccezionale che si può vedere in Chiesa il giorno del Solstizio d’Estate.

Una cosa studiata cinquecento anni fa, in fase di progettazione dell’edificio sacro: al sorgere del Sole un raggio di luce penetra attraverso la finestra posta nell’abside e comincia il suo cammino illuminando la parete dove è posto l’ingresso.

Dato che il Sole non sorge sul mare o da una vasta pianura, il progettista ha dovuto tenere conto del profilo dei monti che circondano il paese e del fatto che l’astro non salga su, dritto, verticale, ma con una leggera inclinazione. Allora la Chiesa non è orientata proprio ad Est, ma “quasi” ad Est, con un angolo di poco più di nove gradi.

Parliamo di cinquecento anni fa: quanta attenzione alla simbologia e al dettaglio!

E così, armati di fotocamera, grazie alla complicità del Sacrista, ci siamo intrufolati in Chiesa da una porticina laterale, abbiamo posizionato i nostri attrezzi, e atteso il momento dell’incanto.

Silenziosamente, quasi inaspettatamente, eccolo!

La Chiesa di Isola del Cantone si illumina il giorno del Solstizio d’Estate

Ci volgiamo poi dalla parte dalla quale giunge la luce, e un altro spettacolo ci attende:

La luce penetra nella Chiesa e la illumina.

In origine la finestra era scura con il centro chiaro per far entrare un raggio di luce. Durante un restauro, un ignaro, ha pensato che fosse bene usare meglio il raggio luminoso che penetrava e ha deciso di rendere più trasparente il vetro perdendo così l’effetto originale che doveva essere pazzesco.

Non so se sia tecnicamente possibile, però sarebbe bello poter mettere almeno una tenda, da calare una volta all’anno, fatta in modo da oscurare la finestra con l’eccezione della parte centrale in modo da ricreare l’effetto originale. Si mandano i razzi oltre l’orbita di Plutone, mettere una tenda non sarà un’impresa impossibile!

In ogni caso i segreti della Chiesa non finiscono qui, anzi, qui cominciano!

Perché non organizzare delle visite guidate periodiche?

, , , , , , ,
Articolo precedente
Ma che bei programmi!

Related Posts

1 Commento. Nuovo commento

Sergio Pedemonte
21 Giugno 2019 17:23

Belle foto! Devo dire che è stato un piacere accompagnarti: è un fenomeno che apprezzano quanti hanno sensibilità a una spiritualità non preconcetta né conformista. Ringrazio te per la compagnia e le belle foto

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu