Una opportunità per il nostro piccolo paese?

I paesi si spopolano ed è necessario un progetto strategico affinché non raggiungano la soglia minima di collasso superata la quale le attività commerciali non siano più in grado di sostenersi portando con se nel baratro delle difficoltà di approvvigionamento tutta la comunità.

Nell’ambito di questo progetto vi possono essere diverse iniziative che concorrano al raggiungimento dell’obiettivo: quello di far crescere la popolazione e creare occasioni di lavoro.

Partiamo da queste ipotesi: la popolazione tende ad invecchiare e non invecchia tutta al medesimo modo: alcuni hanno maggior bisogno di assistenza, altri ne hanno bisogno di meno, magari solo in certi ambiti come quello medico, quello delle pulizie, ecc.

Oggi prende corpo l’idea che si possa “invecchiare tra amici” in un ambiente “di vacanza” ma anche di condivisione dei costi dell’assistenza. E’ soluzione interessante per le persone, ma anche per un paese che ha tante case sfitte o in vendita.

Vogliamo cogliere questa occasione?

Isola del Cantone ha tutte le carte in regola, non manca nulla: le case sfitte ci sono e le strutture in grado di erogare e garantire i servizi: pure.

Sia chiaro, non si può rendere operativo un progetto di questa portata senza aver fatto un “piano di marketing” che ci faccia capire veramente costi, benefici e sostenibilità, però possiamo immaginare che “ci si possa pensare su” in modo serio ed organico.

E’ difficile? Certo che è difficile, ci vuole impegno per portare avanti un progetto serio però, se è un progetto e non un “colpo di testa”, lo si può avviare e portare a termine con successo.

Vediamo un po’ rapidamente chi si potrebbe coinvolgere:

a) i proprietari di immobili
b) i fornitori di servizi sanitari e di assistenza
c) le imprese edili
d) i commercianti con la loro associazione
e) le associazioni di culto, ludiche e culturali
f) la banca

Ma allora sono coinvolti tutti!?

Certo, sono coinvolti tutti. SIAMO coinvolti tutti, perché diventa progetto nel quale l’intera comunità del capoluogo e delle frazioni è impegnata per un unico grande obiettivo: la rinascita.

Man mano il paese si popolerà di persone d’età che faranno affluire il loro reddito, e da persone in età da lavoro che presteranno la loro opera rendendo la funzione progettuale completamente compiuta.

Da che parte cominciare? Come fare un piano?

Una idea l’avrei, ma lo scopo di questo post è quello di fornire uno stimolo, non di pubblicare un progetto completo.

Però possiamo parlarne. Sei interessato?

, , , , , , , ,
Articolo precedente
Unione o Divisione
Articolo successivo
Vieni a giocare con noi “a fotografie”?

Related Posts

2 Commenti. Nuovo commento

mafalda ciriale
22 Novembre 2018 13:50

bellissima iniziativa il mio supporto potrebbe essere di fare trattamenti energetici agli anziani

Rispondi

    Certamente sì, tutti coloro che vogliono partecipare ad una offerta coordinata che si aggiunga alla loro propria sono i benvenuti.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu